Autore: redazione

La politica è indubbiamente passione, coerenza, partecipazione e progettualità. Ma solo un ingenuo, o un ipocrita, può pensare che la stessa politica non costa. Un tempo si diceva, con uno slogan alquanto efficace e significativo, che la “democrazia ha un costo”. Ed è vero. Ora, tutti sappiamo che attorno al finanziamento della politica si è consumato un dibattito storico e conflittuale nel nostro paese. Ma, al di là delle polemiche più o meno interessate, è altrettanto indubbio che senza un attento, ponderato, serio ed equilibrato finanziamento pubblico dei partiti – e quindi della politica – ci si espone inesorabilmente ad…

Leggi tutto

di Francesco Di Lorenzi.  Tutti sperimentiamo nel quotidiano la grande difficoltà nel superare vizi e difetti radicati in ognuno di noi; occorre tenacia, autocritica, forza di volontà ma, assai di frequente, nonostante tutti gli sforzi e le buone volontà messe in atto, la spuntano loro. Sinceramente non so se un certo mondo politico e culturale ci abbia provato a superare certi peccati di gioventù ma, di sicuro, non c’è minimamente riuscito. A cosa e a chi mi riferisco? A quel fastidioso “vizietto” di una certa sinistra progressista e radical, composto principalmente da un giustizialismo patologico e da un antisocialismo atavico…

Leggi tutto

di Alessandro Palumbo. L’occidente è in crisi, economica, politica, ma soprattutto culturale. Ogni giorno vi sono segnali che rendono questo dato sempre più evidente. È in crisi la potenza “guida” del mondo occidentale: gli Stati Uniti, la cui influenza geopolitica è messa in discussione quotidianamente, ma è in crisi ancora maggiore l’Europa, costretta ad una irrilevanza politica e a una crisi economica derivante dalla sempre maggiore dipendenza dai mercati asiatici (significativo l’accordo Stellantis  con la cinese Leapmotor, che trasforma un produttore di auto europeo in un concessionario). La crisi è particolarmente inquietante, perché non si limita all’aspetto geopolitico ed economico,…

Leggi tutto

di Francesco Di Lorenzi. L’opera di rinascita di un forte ed autonomo partito socialista passa, inevitabilmente, anche dalla controinformazione sulle tante “bufale” e “fake news” che tuttora avvolgono gli anni della cosiddetta rivoluzione giustizialista e del tintinnio di manette, ristabilendo, attraverso dati e ricostruzioni storiche, quelle verità che decenni di antipolitica, di tecnocrazia e di qualunquismo populista vorrebbero spazzare via per sempre dalla memoria di questo Paese. Una delle forme di disinformazione e falsificazione più diffuse ripete, periodicamente, la litania sul dissesto dei conti pubblici causato dai partiti della prima repubblica, in particolare proprio dai socialisti e dal governo Craxi,…

Leggi tutto

di Giovanni Crema con il contributo di Ilaria Romeo 54 ANNI ORSONO DIVENIVA LEGGE DELLO STATO “LO STATUTO DEI LAVORATORI” VOLUTO DAL MINISTRO SOCIALISTA GIACOMO BRODOLINI. Quando ormai il 1969 volge al termine l’autunno caldo ottiene la sua vittoria più grande: l’ingresso dalla Costituzione nelle fabbriche. Il Senato approva la legge in prima lettura l’11 dicembre. Il giorno dopo a Milano la strage di Piazza Fontana . Il 20 maggio del 1970 la Legge 300, meglio nota come Statuto dei lavoratori, viene pubblicata sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana divenendo a tutti gli effetti legge dello Stato. Affermerà Luciano Lama, segretario generale…

Leggi tutto

Continuiamo con la pubblicazione di una serie di interviste fatte ai candidati, espressione del nostro movimento alle elezioni europee. Saranno utili per permetterci di conoscere le persone, il loro pensiero, i loro progetti, per decidere di sceglierli e di votarli. Oggi presentiamo Marina Lombardi, candidata alle europee nel collegio del Nord Ovest. Per quali motivi è nata la sua passione politica? Forse è nel mio DNA, E’ nel cuore. Nello specifico, sono nel contesto socialista perchè vivendo a Stella, realtà così vicina a Sandro Pertini, per me è stata un’inevitabile direzione. E riconosco assolutamente il valore, l’etica, la dimensione umana…

Leggi tutto

Maurizio Ballistreri Si deve registrare, purtroppo, come per le prossime elezioni europee, strumentalmente, varie forze politiche e cosiddette “liste di scopo” tentino di appropriarsi del “Manifesto di Ventotene”, che rappresenta ancora oggi la bella proposta federalista di stampo liberalsocialista degli Stati Uniti d’Europa, teorizzata da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni durante il confino imposto dal fascismo. Una proposta che, certamente, non ha alcuna relazione con i populismi, i nazionalismi e con i modelli economici liberisti – sostenuti dai grandi poteri finanziari sovranazionali – né, tantomeno, con la perversa camicia di Nesso, basata sul monetarismo e l’austerity, che ha…

Leggi tutto

di Vladimiro Satta. Il caso Moro al tempo della post-verità. Il convegno sul caso Moro svoltosi il 9 maggio scorso a Roma presso la Biblioteca Casanatense è stato diverso dai soliti. Si è occupato infatti soprattutto delle Dietrologie e false notizie sul caso Moro, per mezzo di contributi multidisciplinari; sono intervenuti un ex-magistrato, due storici, un saggista, un filosofo, uno psicologo, e ha moderato una criminologa. Obbiettivo: individuare linee metodologiche per distinguere tra il vero e il falso, applicabili al caso Moro. Se è vero che illazioni, false credenze e leggende si manifestano da che mondo è mondo in…

Leggi tutto

Sergio Tazzer Sala “Guadagnin” piena in Palazzo Rinaldi al convegno dell’Associazione Culturale Fratelli Rosselli di Treviso “a cent’anni dalla morte, assassinato dai fascisti, di Giacomo Matteotti, socialista veneto”. Il convegno aveva il patrocinio del Comitato nazionale per le celebrazioni della morte di Matteotti, del Consiglio regionale del Veneto e del Comune di Treviso, il cui saluto è stato portato dall’assessora alla Cultura, Maria Teresa De Gregorio. Fabrizio Ferrari ha sviluppato la sua relazione parlando di Matteotti e dei rapporti con Bonaventura Ferrazzutto, il veneziano amministratore dell’Avanti!, collaboratore poi di Angelo Rizzoli, riferimento della resistenza antifascista milanese, catturato su delazione dalla…

Leggi tutto

Di Alessandro Zambetti La guerra che combattiamo con gli altri – La prima linea di difesa, l’ultima cosa che vedranno Aggiornamento marzo aprile 2024 Sangue e bugie La Russia non impara mai. Chiusa nella sua illusione di grandezza e revanscismo la dittatura di Vladimir Putin si ubriaca di anacronistici sogni di conquista e vittoria. La realtà non può essere coperta dalle menzogne russe e, come un treno, colpisce la Russia a più riprese. Il 22 marzo quattro terroristi dell’ISIS-K, ramo dell’ISIS in Afghanistan, ha colpito il teatro di Crocus a mosca e il vicino centro cittadino a Mosca. 137 persone…

Leggi tutto