Autore: Marco Tabili

Marco Tabili

Autore. Giornalista esperto di politica estera ed economia, docente di diritto internazionale. Ha collaborato anche con "La Discussione", "La Voce Repubblicana" e "L'Avanti!".

di Marco Tabili La sinistra politica francese ha finalmente trovato un accordo sul nome del candidato alla carica di primo ministro, dopo settimane di trattative intense e a soli quindici giorni dalla vittoria nelle elezioni anticipate. Il Nuovo Fronte Popolare, la coalizione che ha ottenuto il successo elettorale, ha deciso di proporre Lucie Castets come primo ministro. L’annuncio di questa decisione è giunto meno di un’ora prima dell’atteso intervento televisivo di Emmanuel Macron, il presidente della Repubblica, che non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali dopo i risultati delle elezioni. Macron è atteso in diretta tv la sera del 23 luglio,…

Leggi tutto

di Marco Tabili Il debito nella zona euro è aumentato nei primi tre mesi dell’anno, mentre la Francia ha incontrato difficoltà nel gestire le proprie finanze dopo settimane di turbolenze politiche. Secondo Eurostat, l’organismo statistico dell’UE, il debito dei 20 paesi dell’area monetaria è salito all’88,7% del PIL, rispetto all’88,2% del trimestre precedente. Una notizia leggermente positiva riguarda il deficit dell’eurozona, che è diminuito nel primo trimestre, passando dal 4% al 3,2% del PIL. La Francia, monitorata da vicino a causa del declassamento del rating e dell’instabilità politica provocata dall’annuncio delle elezioni anticipate da parte del presidente Emmanuel Macron, ha…

Leggi tutto

di Marco Tabili La prossima riunione della Comunità Politica Europea (CPE) si terrà il 7 novembre a Budapest, come annunciato giovedì dal primo ministro britannico Keir Starmer. Questa settimana, Starmer ha ospitato il vertice dell’EPC, a cui hanno partecipato 47 leader di paesi dell’Unione Europea e di altre nazioni confinanti con il blocco. Durante il summit, Starmer ha avuto l’opportunità di incontrare numerosi leader europei per rafforzare le relazioni con loro. Anche il primo ministro ungherese Viktor Orbán potrebbe sfruttare questa occasione, soprattutto ora che l’Ungheria ha assunto la presidenza di turno del Consiglio dell’UE, seguendo una linea autonoma con…

Leggi tutto

di Marco Tabili La Banca Centrale Europea (BCE) ha mantenuto il tasso di interesse di riferimento al 3,75%, come previsto, ma ha segnalato la possibilità di un ulteriore taglio nella prossima riunione di settembre. La presidente della BCE, Christine Lagarde, ha sottolineato in conferenza stampa che i rischi per la crescita economica sono al ribasso, nonostante abbia precedentemente evidenziato una ripresa trainata dalla domanda interna. Lagarde ha descritto il 2024 come un anno di “crescita moderata e maggiore incertezza” e ha minimizzato l’attuale inflazione, attribuendola a fattori temporanei. L’euro, inizialmente stabile, è poi sceso di un quarto di centesimo rispetto…

Leggi tutto

di Marco Tabili I giornalisti che operano in Georgia stanno affrontando minacce crescenti: lo hanno riportato due organizzazioni di controllo della libertà di stampa, evidenziando una serie di aggressioni e una repressione della società civile da parte del governo. Il Centro europeo per la libertà di stampa e dei media ha pubblicato martedì un rapporto dopo una missione conoscitiva nel paese del Caucaso meridionale, dichiarando che la situazione è giunta a “un punto di crisi”. Il rapporto sottolinea che i giornalisti devono affrontare “una mancanza di finanziamenti sostenibili per i media indipendenti, il governo che prende di mira le organizzazioni…

Leggi tutto

Governare la Francia sta per diventare molto più complicato per Emmanuel Macron. Il presidente francese accetterà le dimissioni del suo governo martedì, avviando ufficialmente un periodo di transizione in cui l’amministrazione uscente fungerà da governo ad interim fino alla nomina di un nuovo esecutivo. Questo periodo di transizione non è mai durato più di nove giorni, ma si tratta di tempi senza precedenti in Francia. La scelta di chi ricopre le cariche di primo ministro e dei membri del gabinetto spetta al presidente, che solitamente ha pieno controllo quando il suo partito detiene la maggioranza assoluta in parlamento, oppure sceglie…

Leggi tutto

di Marco Tabili Il governo polacco formerà un’unità di esuli ucraini da inviare nel loro paese d’origine, ha dichiarato il ministro degli Esteri Radoslaw Sikorski durante il vertice NATO a Washington. “In Polonia, stiamo avviando l’addestramento della prima brigata ucraina composta da volontari presenti nel nostro paese. Contiamo fino a un milione di ucraini di entrambi i sessi, e diverse migliaia di loro si sono già registrati per la leva,” ha affermato Sikorski durante un forum pubblico della NATO mercoledì. Questa iniziativa polacca segue di pochi giorni la firma di un accordo bilaterale di sicurezza tra Varsavia e Kiev, il…

Leggi tutto

di Marco Tabili Le speranze della Georgia di entrare a far parte dell’Unione Europea sono state sospese, pochi mesi dopo aver ottenuto lo status di candidato, come annunciato dall’ambasciatore dell’Unione. Durante un evento sull’allargamento dell’UE a Tbilisi, l’inviato di Bruxelles, Paweł Herczyński, ha dichiarato che “purtroppo il processo di adesione della Georgia all’UE è al momento bloccato” a seguito di una decisione presa dai leader degli stati membri lo scorso mese. Questa decisione segue la vasta condanna per l’approvazione da parte del partito al governo “Sogno Georgiano” di una nuova legge che etichetterà le ONG e i media supportati dall’Occidente…

Leggi tutto

di Marco Tabili Le auto elettriche cinesi che entreranno nell’Unione Europea a partire da venerdì saranno soggette a dazi compensativi sui sussidi fino al 37,6%, secondo un testo giuridico che supporta l’indagine della Commissione europea sui sussidi statali cinesi considerati ingiusti. I dazi variano leggermente rispetto ai livelli annunciati dalla Commissione a metà giugno, a causa delle modifiche nei calcoli forniti dai tre esportatori sottoposti a ispezioni. Da venerdì, le dogane dell’UE richiederanno garanzie bancarie alle aziende coinvolte e decideranno solo a novembre se saranno effettivamente riscossi contanti. BYD affronterà il livello di dazio più basso, con un invariato 17,4%.…

Leggi tutto

I continui ritardi stanno mettendo a rischio gli obiettivi climatici dell’Unione Europea per il 2030 e, di conseguenza, l’ambizione di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. I governi stanno tergiversando su un piano necessario per trasformare in realtà le ambizioni climatiche dell’Unione, compromettendo gli sforzi per eliminare il contributo dell’Europa al riscaldamento globale entro la metà del secolo.Solo quattro dei 27 governi dell’UE (Paesi Bassi, Danimarca, Finlandia e Svezia) hanno rispettato la scadenza di domenica per presentare i loro Piani Nazionali per l’Energia e il Clima (NECP), documenti fondamentali che mostrano come intendono raggiungere la loro quota dell’obiettivo di…

Leggi tutto